Marzocchina, ciclostorica per le strade bianche tra Arezzo e Firenze

Facebooktwitteryoutubeinstagram

La Marzocchina torna per la quinta edizione con sempre maggiore partecipazione, per farci vivere attraverso i centri del Valdarno superiore, da San Giovanni a Pergine, da Montevarchi a Cavriglia, in spaccati unici del nostro paesaggio e gli ambienti anche aspri come le antiche miniere.

Sarà una festa per tutta la Toscana, nella quale si sposano sport, natura e cultura”. Così il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, ha presentato questa mattina la ‘Marzocchina’, manifestazione cicloturistica d’epoca nei centri e nelle campagne del Valdarno.
Maglie di lana, vecchi scarpini e bici d’annata, così si presenteranno i partecipanti, che quest’anno saranno probabilmente più di cinquecento. La ‘Marzocchina’ è in programma sabato 9 e domenica 10 settembre. Nella quinta edizione presenta tante novità e molte conferme, a cominciare dai quattro percorsi – di 12, 50, 75 e 119 chilometri– studiati sia per i meno allenati che per i più in forma, tracciati che si snodano nel cuore della Toscana, attraverso molte strade bianche in borghi e paesaggi delle vallate fra Arezzo e Firenze. Nel comune di Cavriglia, previsto il passaggio nell’area mineraria, nel vecchio borgo di Castelnuovo e per Montegonzi. “In questi anni la manifestazione si è sviluppata in termini di partecipazione e di offerta di percorsi cicloturistici. È diventata un patrimonio dell’intero Valdarno”, spiega il sindaco di San Giovanni Valdarno, Maurizio Viligiardi, che ricorda come dai trenta partecipanti della prima edizione si sia arrivati “al traguardo di quest’anno, quota 500 partecipanti, che spero addirittura di oltrepassare”.

Per l’intero week-end San Giovanni Valdarno si animerà di eventi collaterali sempre inerenti il mondo delle due ruote a partire dal mercatino vintage fino a una mostra fotografica e di cimeli storici. L’iscrizione alla ‘Marzocchina’ è gratuita.

Alla conferenza sono intervenuti anche l’assessora di Cavriglia, Paola Bonci, organizzatori della ‘Marzocchina’, rappresentanti di Confcommercio e di Enel, sponsor della manifestazione.

Per ogni informazione tecnica e logistica e per iscriversi gratuitamente alla Marzocchina è possibile visitare il sito web www.lamarzocchina.it

Facebooktwitter