Food and Wine in Progress: terza edizione alla Leopolda

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Cuochi e sommelier alla presentazione delle eccellenze toscane: si accendono i riflettori su Food and Wine in Progress 2017: tradizione ed innovazione nel mondo dell’enogastronomia, la manifestazione fiorentina, giunta alla terza edizione, che si terrà alla Stazione Leopolda nei giorni 2 e 3 dicembre.

“Presentiamo un polo espositivo di eccellenza e di qualità, che ha come perla la cura della cucina toscana” ha esordito il presidente del Consiglio regionale Eugenio Giani: “I turisti vengono nel nostro territorio non solo per ammirare i paesaggi e le ricchezze artistiche, ma anche per gustare le eccellenze enogastronomiche”. Dopo il successo delle scorse edizioni, quest’anno cuochi, sommelier e barman si metteranno in gioco, percorrendo il filone dell’avanguardia, della ricerca e della sperimentazione.

“La parola d’ordine è stare insieme – ha sottolineato la vicepresidente dell’Assemblea toscana, Lucia De Robertis – la Leopolda sarà la vetrina di un lavoro che dietro le quinte impegna molto i territori”. “Il successo della manifestazione sta nella stretta collaborazione tra Unione regionale cuochi toscani, Ais toscana e Cocktail in the world, in collaborazione con Confcommercio, Confartigianato e Coldiretti toscana e associazione Macellai – ha continuato De Robertis – Grazie a questa unione il mondo del food and wine di qualità sarà protagonista con degustazioni, seminari, momenti di approfondimento e tanti produttori da incontrare; sarà un palcoscenico di eccellenze enogastronomiche, ma anche di promozione del territorio e del turismo”.


Nel vivo dei diversi appuntamenti sono entrati Osvaldo Baroncelli, presidente dell’Associazione italiana Sommelier della Toscana; Roberto Lodovichi, presidente dell’Unione regionale Cuochi della Toscana; Giovanni Guidarelli, responsabile Confartigianato alimentazione Firenze; Aldo Cursano, presidente di Fipe-Confcommercio; Tullio Marcelli, presidente Coldiretti Toscana.

<<< Scopri il PROGRAMMA >>>

Il 2 e 3 dicembre, alla Leopolda andrà in scena la cucina toscana, verrà conferito ad illustri personaggi il riconoscimento di Ambasciatore della cucina italiana; l’Associazione italiana Sommelier offrirà in degustazione oltre mille etichette ed uno spaccato amplissimo sul vino in Toscana, conferirà il riconoscimento di Sommellier Onorario, una tessera speciale, che andrà ad un noto personaggio del mondo dello spettacolo.

Nello spazio dedicato a Cocktail in the World – Mixology si respirerà aria di Francia.

Non mancheranno gli ospiti, molti dei quali internazionali e di grande calibro, che porteranno a Firenze le tendenze di settore a livello mondiale. Ma soprattutto non mancherà il pubblico degli appassionati.

Facebooktwitter