Festival F-Light oltre 400.000 persone a Firenze durante le festività natalizie

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Si è conclusa insieme alle festività natalizie l’ultima edizione di F-Light, Firenze Light Festival. Un’edizione particolarmente ricca di novità, con oltre 15 luoghi coinvolti tra piazze, palazzi e monumenti. Il festival, che è diventato ormai appuntamento fisso durante le festività natalizie, ha contribuito ad arricchire l’offerta cittadina. Il Centro Studi Turistici stima infatti che dall’8 Dicembre 2017 al 7 gennaio 2018 a Firenze siano transitate circa 450.000 persone (tra strutture ricettive, soggiornanti nei territori limitrofi o in escursionismo verso la città). Di queste, stando alle indagini qualitative campionarie, ad aver visitato il Centro Storico sono state almeno 370.000.

Un successo che passa anche dal web: 68.000 visualizzazioni ai video, oltre 63.000 pagine visualizzate sul sito flightfirenze.it, oltre 1.000 foto postate su Instagram con gli hashtag ufficiali.

Il Festival come di consueto ha preso il via con l’accensione degli alberi di Natale l’8 dicembre, e quest’anno è stato dedicato alla parola “frontiere”, concetto fisico e metafisico, sociale e istituzionale, artistico e scientifico. Tra le principali installazioni ricordiamo il videomapping realizzato da IED in collaborazione con UNHCR (Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i Rifugiati) su Ponte Vecchio, e la proiezione promossa da Terna (main sponsor dell’evento, gestore di reti per la trasmissione dell’energia elettrica) in collaborazione con il progetto delle Nazioni Unite, Global Compact Network Italia.

Se sono ormai “storiche” le proiezioni sulla Basilica di Santo Spirito, è stata particolarmente apprezzata  la novità della proiezione sulla Basilica di San Lorenzo; tra i luoghi più fotografati anche la facciata della Camera di Commercio – con l’illuminazione sul lato di Lungarno Diaz e lo spettacolare videomapping in Piazza Mentana – e l’installazione “Limen” nel Cortile del Michelozzo, in Palazzo Medici Riccardi. Un’attenzione particolare è stata dedicata all’illuminazione delle torri e delle porte della città.

Tra gli eventi speciali, oltre all’incontro “Abbattere le Frontiere” con Alex Zanardi a Palazzo Vecchio, da citare assolutamente le iniziative “Giorgio Vasari Racconta: il Salone dei Cinquecento sotto una nuova luce”, i percorsi a lume di torcia nei musei.

F-light grazie a Silfi ha inoltre donato alla città due nuove illuminazioni permanenti: inaugurate infatti durante il festival le nuove luci della loggia del Mercato e della Basilica di Sant’Ambrogio.

F-Light è stato promosso dal Comune di Firenze, organizzato da MUS.E con la direzione artistica di Sergio Risaliti, e con il patrocinio di UNHCR. La manifestazione è stata realizzata grazie a Città Metropolitana di Firenze, al contributo della Camera di Commercio di Firenze e agli sponsor Cartiere CarraraCarpisa Terna. Partner del progetto: Silfi

In collaborazione con IED, ISIA, LENS, Mercato Centrale, 8208 Lighting Design Festival e Alberobello Light Festival. Media partner dell’evento è  LA7. F-light aderisce alla campagna #EnjoyRespectFirenze e si unisce alle celebrazioni per il 35esimo anniversario di Firenze Patrimonio Mondiale dell’Unesco.

Facebooktwitter