Orchestra Instabile di Arezzo: Un Pianoforte all’opera, da Rachmaninov a Verdi

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Un Pianoforte all’opera, da Rachmaninov a Verdi è il titolo del quinto appuntamento della stagione concertistica organizzata da OIDA – Orchestra Instabile di Arezzo insieme al Comune di Arezzo, che si svolgerà 

domenica 18 marzo alle ore 18:00 presso il Teatro Petrarca.

Uno spettacolo in cui l’esecuzione dell’Orchestra OIDA, diretta dal Maestro Massimo Merone, ripercorrerà i più grandi classici della Musica e in questo viaggio incontrerà le note del pianoforte di Andrea Trovato, insieme alle voci del Soprano Silvia Martinelli e del Tenore Samuele Simoncini.

Una serata in cui lo spettatore sarà toccato nelle corde dell’emozione da un programma caratterizzato dalla celebrità e soprattutto dalla potenza intramontabile dei brani: si aprirà con l’Ouverture delle Nozze di Figaro di Mozart per proseguire con il Concerto N° 2 in Do minore per pianoforte e orchestra Op. 18 di Rachmaninov, al quale seguiranno la Sinfonia da Nabucco di Verdi e l’aria “Casta Diva” dalla Norma di Bellini. Ancora un’aria, “La fleur que tu m’avais jetée” dalla Carmen di Bizet per proseguire con il Duetto “Verranno a te sull’auree” da Lucia di Lammermoor e l’aria “So anch’io la virtù magica” da Don Pasquale di Doninzetti. Non poteva mancare Leoncavallo con l’aria “Vesti la giubba” da I Pagliacci. La conclusione affidata a Verdi con il duetto “Ah, inseparabile… è il sol dell’anima”.

Un appuntamento di più squisito taglio classico, questo di OIDA, ma che continua a tenere fede alla linea fin qui sostenuta con convinzione: quella dell’incontro del gusto di un pubblico vasto e del coinvolgimento dei più giovani in veste di protagonisti.

Nel dar seguito a questi due principi, OIDA ha pensato a una piccola ma grande iniziativa: alle ore 17.00, sempre al Teatro Petrarca, si terrà infatti una presentazione del concerto a cura del Liceo Classico Musicale Petrarca di Arezzo e della prof.ssa Cecilia Luzzi, tenuta dagli studenti Matteo Tavini e Adamo Volpini.

Parole che anticiperanno la musica, notizie e chiavi di lettura che renderanno il successivo ascolto ancor più gradevole e coinvolgente.

Per prenotazioni e biglietti:

Per informazioni: segreteriaorganizzativa@oidarezzo.it, tel. 339 7346471

Ufficio Cultura teatro@comune.arezzo.it, tel. 0575 377503-504-505-506-501

Platea e I settore: 30 € intero, 27 € ridotto; II e III settore 20 € intero, 17 € ridotto; IV settore 10 € intero e 7 € ridotto. Le riduzioni si applicano fino a 30 e oltre i 65 anni di età, agli iscritti alle Associazioni teatrali del Comune di Arezzo legalmente riconosciute, ai dipendenti dell’amministrazione comunale e ai soci Unicoop Firenze

Giovani di età pari o inferiore ad anni 25: € 7,00 valido per il II, III e IV ordine di palchi.

La prevendita avviene nelle seguenti modalità:
– presso Rete Teatrale Aretina, via Bicchieraia 34, telefono 0575 1824380, martedì e giovedì pomeriggio ore 16:00-19:00.
– Circuito BoxOffice Toscana: www.boxofficetoscana.it (punto vendita ad Arezzo Ipercoop)
– Prevendita on line: www.boxol.it
Vendita il giorno di spettacolo presso il Teatro Petrarca, in via Guido Monaco 12, ore 10:00-13:00 e 17:00-inizio spettacolo

Facebooktwitter