Floema al Deposito Rotabili Storici di Pistoia

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Per la prima volta il progetto Floema raggiunge il Deposito Rotabili Storici di Pistoia, uno dei più importanti hub della Fondazione FS Italiane, centro nazionale di riferimento per la riparazione e la tutela delle locomotive a vapore.

Sabato 3 novembre alle 18 (ingresso libero fino a esaurimento posti), in un contesto veramente particolare, protagonista della serata sarà il sestetto costituito da cinque musicisti dell’Orchestra Leonore (Clarice Curradi al violino, Luca Bacelli al violoncello e i percussionisti Gregory LecoeurIvan Pennino e Diego Desole) insieme alla pianista Irene Novi. L’ensemble eseguirà, nella versione per “doppio trio”, la Suite per Orchestra di Varietà di Dmitrij Šostakovič, tra i cui movimenti si ricorda il celebre Valzer n. 2 che Stanley Kubrick utilizzò nel suo ultimo film Eyes Wide Shut.
A seguire, a fianco dell’ensemble di professionisti saliranno sul palco altri 35 musicisti, membri della Banda della Filarmonica “P. Borgognoni” di Pistoia e del Corpo Musicale “G. Verdi” di Fognano, per eseguire insieme Pranvera del compositore contemporaneo Paolo Marzocchi, il quale per questo brano ha attinto alla musica folklorica albanese e in particolare alla fortissima tradizione musicale della città di Scutari (Shkodra): Pranvera è infatti la rielaborazione della melodia di “Ne prandverë qi kena hi” [trad. “La primavera in cui stiamo entrando”], che fa parte del corpus delle canzoni di Scutari, ed è una canzone gioiosa che viene cantata spesso anche nelle feste popolari, nei matrimoni e in tutte le situazioni in cui la musica ha un ruolo importante. Il pezzo, scritto per il Festival di Lucerna, è stato rielaborato in una nuova versione per doppio trio e banda appositamente per Floema.

Floema è un progetto unico e innovativo, nato nel 2017 e promosso da Fondazione Pistoiese Promusica, che connette i musicisti dell’Orchestra Leonore con le realtà operanti sul territorio, nell’obiettivo di sviluppare un vero e proprio ecosistema musicale. Il progetto si articola in numerosi incontri musicali informali nella provincia di Pistoia e non solo, che prevedono, oltre all’esecuzione integrale di brani del grande repertorio cameristico, momenti di dialogo e scambio di opinioni con il pubblico offrendo spunti per un ascolto più consapevole della musica d’arte.

INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI

INFO:

www.fondazionepromusica.it

info@fondazionepromusica.it

Facebooktwitter