Torre di Pisa: un simbolo della Toscana

Facebooktwitteryoutubeinstagram

La Torre di Pisa è uno dei simboli della Toscana nel mondo. Tra i monumenti più fotografati d’Italia, un vero e proprio Souvenir, è spesso oggetto di pose create ad arte per ottenere simpatici effetti ottici ed è soggetto ideale di elaborazioni grafiche al pari de La Gioconda di Leonardo possiamo infatti  trovarla di ogni colore e sopra ogni tipo di sfondo.

Arrivano oggi notizie dal

monitoraggio: la Torre di Pisa è stabile e molto lentamente sta riducendo la sua pendenza.
Questa è la conclusione alla quale sono giunti i proff. Salvatore Settis, Carlo Viggiani e Donato Sabia, membri del Gruppo di Sorveglianza, dopo più di diciassette anni di osservazione dei movimenti delcelebre monumento pisano.


Dopo i lavori di consolidamento e restauro progettati e realizzati dal Comitato Internazionale coordinato dal prof. M. Jamiolkowski tra il 1993 e il 2001, l’Opera della Primaziale Pisana, d’intesa con il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, ha ritenuto indispensabile istituire un Gruppo di Sorveglianza formato dai proff. Salvatore Settis, Carlo Viggiani e Luca Sampaolesi, quest’ultimo sostituito dal prof. Donato Sabia del Politecnico di Torino. Il Gruppo si riunisce a Pisa ogni tre mesi circa.

Le attività del Gruppo di Sorveglianza, sostenute economicamente e amministrativamente dall’Opera della Primaziale Pisana, sono consistite nell’analisi dei movimenti della Torre di Pisa, nel miglioramento della qualità delle misure effettuate, nella gestione e nell’ampliamento del sistema di monitoraggio, nella promozione di studi e di ricerche orientate a una maggiore conoscenza del comportamento statico e dinamico del campanile pisano.

Facebooktwitter