Borgo San Lorenzo, weekend dedicato all’olio toscano

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Borgo San Lorenzo diventa per due giorni la capitale dell’olio toscano: l’oro verde che in questo territorio, sta emergendo prepotentemente. Più che una novità assoluta si tratta di un raddoppio di un evento divenuto in questi anni storico.

Villa Pecori Giraldi, infatti, vedrà 

sabato e domenica affiancare allo storico Rotarolio, la prima edizione di Borgodolio, organizzato dalla Pro Loco di Borgo San Lorenzo, e che vanta diverse collaborazioni ed il patrocinio del Comune di Borgo San Lorenzo.
 L’iniziativa che punta a creare un marchio unico e quindi un disciplinare dell’olio prodotto dai piccoli produttori del Mugello, prevede degustazioni di olio prodotto sul territorio, conferenze e momenti conviviali per far sì che emerga e si promuova quello che deve diventare lo slogan della produzione mugellana: Il nostro olio è diverso, raccogliendo la sfida-provocazione lanciata nel corso del Rotarolio 2017 e raccolta da Pro Loco e Rotary con il supporto del Gal Start.
Spazio anche all’approfondimento scientifico con interventi di relatori quali la Prof. Fiammetta Nizzi Grifi ed alla bibliografia dedicata al tema dell’olio. Evento centrale della due giorni il lancio del
marchio olio Mugello e bottiglia con etichetta originale ben riconoscibile.

La due giorni, dunque, si aprirà sabato 26 gennaio con il Rotarolio, che avrà quest’anno come titolo “La competitività dell’olio extravergine di oliva. Questione di produttività o di filiera?”. L’iniziativa si aprirà, alle 18, dopo i saluti del Presidente del Rotary Club Mugello, Maurizio Vignini, e delle autorità presenti, con la relazione del Dott. Stefano Santarelli, Direttore del Gal Start srl “Il Mugello come territorio di eccellenze agricole. Prospettive e proposte”, seguita dall’intervento della Dott.ssa Fiammetta Nizzi Grifi, Responsabile Tecnico del Consorzio Olio DOP Chianti Classico, dal titolo “La competitività dell’olio extravergine di oliva: questione di produttività o di filiera?”
Dopo le domande ed il dibattito e le conclusioni del presidente Vignini, cena conviviale con assaggio dei cinque olii finalisti su pietanze servite al tavolo seguita dalla premiazione miglior olio e migliore etichetta da parte della giuria popolare.

Domenica 27 gennaio, la prima di Borgodolio, con degustazioni, abbinamenti gastronomici, approfondimenti storico-culturali. La manifestazione si aprirà dalla mattina nel loggiato e nella stanza della Contessina con esposizione e degustazioni. Dalle 12 pranzo a base di specialità mugellane e olio della zona ed alle 15 via a seminari e lezioni sull’olio nella storia, nella cultura, dal punto di vista nutrizionale e agrario con interventi a cura di Tebaldo Lorini, della dott.ssa Simona Caiani, dottor Luciano Cavasicci. Saranno disponibili per l’intera giornata un bookshop tematico in collaborazione con Parigi&oltre, uno spazio ludico-laboratoriale per bambini, mostra di disegni a tema a cura di Marta Manetti e mostra vendita di prodotti da forno Verna a cura del Forno Piazzetti e di cosmetici a base olio a cura di Idea Toscana Prima spremitura.

Facebooktwitter