Destinazioni Felici in Toscana: offerta turistica del Mugello

Facebooktwitteryoutubeinstagram

Parte da Confcommercio un’altra “chiamata alle armi” per gli imprenditori interessati allo sviluppo del turismo in Mugello. L’associazione di categoria organizza per mercoledì 13 febbraio 2019 alle ore 11 nel Palazzo dei Vicari di Scarperia un seminario gratuito dal titoloCostruire destinazioni felici”, che sarà condotto dal direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni e vedrà la partecipazione del presidente di Confcommercio Firenze Aldo Cursano, del nuovo direttore di Promozione Toscana Francesco Palumbo, del sindaco di Scarperia e San Piero Federico Ignesti, in qualità di assessore al turismo dell’Unione Montana dei Comuni del Mugello, e della responsabile regionale del turismo di Confcommercio Laura Lodone.

Presente come esperta del settore anche Emma Taveri, fondatrice della società Destination Makers, che a livello europeo cura progetti per valorizzare il potenziale dei territori, motivare le comunità locali e costruire nuovi modi di vivere, offrire e promuovere una destinazione.

“L’obiettivo dell’iniziativa è migliorare l’offerta turistica del Mugello conciliando sviluppo economico, benessere dei residenti e creazioni di reti imprenditoriali, affinché il turismo divenga un vero valore aggiunto per tutti”, anticipa il direttore di Confcommercio Toscana Franco Marinoni.

Sullo sfondo, la recente decisione della Regione Toscana di costituire Ambiti territoriali omogenei per vocazione turistica, geografia e storia, che possano dotarsi di una governance adeguata a sviluppare prodotti turistici appetibili dal mercato. “Per troppo tempo in certe aree le imprese del turismo, alberghi in testa, sono rimaste sole a lavorare in un ambiente per così dire ostile”, spiega Marinoni, “finalmente con gli Ambiti territoriali la Regione ci ha fornito uno strumento valido a mettere in rapporto stretto pubblico e privato. Ognuno per la sua parte contribuisce a far funzionare la destinazione, nell’ottica di una offerta integrata che piace al turista ma anche al residente”

Per collaborare con gli Ambiti Territoriali costituiti dalla Regione, è necessario però che le imprese si aggreghino per fare proposte unitarie. “Da qui, la necessità di fare incontri come questo in Mugello, per sensibilizzare gli operatori a questo nuovo modo di operare. Insieme a loro, daremo vita a percorsi sia formativi sia operativi che favoriscano la creazione di aggregazioni”, anticipa Marinoni.

L’incontro di mercoledì 13 febbraio è aperto a tutti gli imprenditori e professionisti dei settori commercio, turismo e servizi, ma anche artigianato e agricoltura, interessati a saperne di più sull’argomento.

Facebooktwitter