Linea Verde in viaggio nel Muggello

Facebooktwitteryoutubeinstagram

La nuova edizione dello storico programma di Rai Uno, Linea Verde, è condotta da Ingrid Muccitelli e  Beppe Convertini e per la puntata ambientata in Toscana hanno promesso grandi sorprese. Il programma è un

continuo connubio di enogastronomia, storia, natura e tradizione.

La puntata della Festa della Donna fa tappa in Mugello con i suoi ambienti incontaminati e tante bellezze artistiche a testimonianza di un glorioso passato. Durante il Medioevo tutto il Mugello apparteneva a grandi famiglie nobili come gli Ubaldini e i Guidi a cui si aggiunsero, in seguito, i Medici.

Linea Verde entra nelle ville medicee Il Trebbio e Cafaggiolo, Patrimonio dell’Unesco. Durante il viaggio, i conduttori scoprono molti degli elementi che caratterizzano la zona, sia dal punto di vista storico, che culturale ed enogastronomico, facendo conoscere il bello e il buono di una fantastica terra. Attraverso il racconto dei protagonisti del territorio Rai Uno propone una grande ricchezza: il tartufo. La raccolta del tartufo è aperta quasi tutto l’anno e ci sono specie diverse in ogni stagione.

La troupe visita un mulino con la sua macinazione lenta a pietra di grani prodotti esclusivamente nel Mugello. Il forno con la caratteristica farina della varietà Verna, un seme che è stato mantenuto in purezza negli anni grazie all’attività dell’Ente Toscano Sementi. E poi l’allevamento Giordani, circa 200 capi di bovino, tutti di razza Limousine, un’azienda di famiglia che ha più di 100 anni. A testimonianza della fervente attività agricola, rurale e domestica che caratterizza il territorio non poteva mancare la visita al Museo della civiltà contadina, Casa D’Erci, che raccoglie attrezzi, macchinari, materiale documentario rappresentativo dei modi di vita e di lavoro del vecchio ambiente rurale del Mugello. I lavori domestici qui rappresentati attraverso foto e attrezzature riguardano la filatura, la tessitura, il bucato e la cucina.

“Sono davvero felice per l’affetto che il pubblico ci sta dimostrando – ha detto Beppe Convertini – e ancora più contento perché attraverso questa mia esperienza a Linea Verde vengo a conoscenza di tantissime realtà e ricchezze del nostro Belpaese e soprattutto mi fa piacere far conoscere al mio affezionato pubblico affascinanti borghi, con le loro tradizioni e l’autenticità della gente che li abita”.

Tra le bellezze del territorio anche l’Autodromo internazionale del Mugello, a Scarperia San Piero, la straordinaria pista motociclistica ed automobilistica distesa tra le colline. Il Mugello Circuit è una struttura all’avanguardia con grandi dotazioni tecniche circondato da un paesaggio mozzafiato, a pochi passi dal Lago di Bilancino e dalle grandi città d’arte.

Facebooktwitter