Pasqua in Toscana, ecco i dolci da fare a casa

Facebooktwitteryoutubeinstagram


Ci sono poi due schiacciate di Pasqua, la schiacciata pisana e quella livornese. Entrambe sono un gran pane rigonfio frutto di una antica ricetta contadina caratterizzata dalle uova.

La prima lievitazione è detta lievitino e nel frattempo si prepara una aromatizzazione di anici, succo di arancia e limone, scorze di arancia e limone e zucchero.
Al primo impasto si aggiungono un uovo intero ed un tuorlo, il burro, olio extravergine di oliva, anici, Vin Santo, mezzo bicchiere di Sambuca o Rosolio, un pizzico di sale, mezza arancia e mezzo limone grattugiati. Il composto torna a lievitare.
Si riprende il composto e si aggiungono nuovamente gli stessi ingredienti. Poi il composto torna a lievitare.
Dopo l’ultima lievitazione la schiacciata finisce in forno assieme ad un contenitore di acqua.

 

Facebooktwitter